Molti possono essere i danni causati dall’eccessivo consumo di bevande alcoliche, ma quali sono i fatti veri che riguardano il nostro cervello?

brindisi

 

IL MITO:

Gli alcolici uccidono le cellule cerebrali.

 

LA REALTÀ:

Il consumo di alcol non uccide propriamente le cellule del nostro cervello. I danni sono dovuti più che altro come conseguenza di una dipendenza e della capacità dell’alcol di alterare le funzioni cerebrali. Bere alcolici in grandi quantità è sì dannoso il cervello, ma non per la morte delle cellule. Sono i dendriti, la parte terminale delle cellule, ad essere colpiti. I dendriti sono fondamentali ricevere gli impulsi, quindi per trasmettere messaggi da un neurone all’altro: un danneggiamento di questi è causa di problemi cognitivi.

Alcuni studi hanno mostrato che quantità moderate di alcol possono essere addirittura salutari. Per gli adulti, ad esempio, uno o due bicchieri di vino al giorno possono aiutare a proteggere il cervello riducendo il rischio di ictus.

L’importante è quindi la moderazione: l’abuso di alcol crea seri danni cognitivi, oltre che fisici, mentre il consumo moderato può essere benefico.