Chiunque possieda un sensore indossabile per il monitoraggio del livello di fitness avrà sicuramente familiarità con il numero 10.000, ovvero i passi giornalieri consigliati per mantenere un buon livello di salute.

Il  monitoraggio dei passi

Il monitoraggio dei passi è un modo estremamente efficace per assicurarsi di fare abbastanza movimento fisico ogni giorno. Si può fare attività fisica regolarmente e non vedere mai la bilancia muoversi, ma quando si tiene traccia dei passi, ci si può rendere immediatamente conto di avere una media di soli 3.000 passi al giorno, ad esempio. Questa informazione ci dice che dobbiamo muoverci di più e ci permette di fissare obiettivi più mirati per noi stessi.

Stare seduti per più di 8 ore al giorno aumenta il rischio di diabete di tipo 2 del 90%. È importante spezzare la seduta prolungata con pause di movimento. I sensori indossabili sono dei validi alleati per ricordarci di muoverci e ci permettono di monitorare quanto ci muoviamo.

Un gruppo di ricercatori e investigatori del National Institutes of Health (USA) ha studiato l’associazione tra il conteggio dei passi, il rischio di morte e l’intensità dei passi in un’ampia fascia della popolazione statunitense. Hanno utilizzato i dati sull’attività fisica delle persone di 40 anni o più che hanno indossato un accelerometro – un dispositivo che misura il numero di passi e la cadenza (passi al minuto) durante le ore di veglia – per un minimo di 7 giorni tra il 2003 e il 2006.

Sono state poi raccolte informazioni sulla mortalità nel 2015, in particolare per cancro e malattie cardiache, per verificare se l’intensità dei passi, misurata dalla cadenza, fosse associata a una migliore salute.

I risultati

Dei 1.165 decessi avvenuti durante gli anni dello studio, 406 si sono verificati per malattie cardiovascolari e 283 per cancro. I numeri hanno mostrato che un numero maggiore di passi era associato a tassi di mortalità più bassi; questi benefici erano coerenti tra i gruppi per sesso, età ed etnia. I risultati sono anche in linea con le attuali linee guida che raccomandano agli adulti di muoversi di più e di stare meno seduti durante la giornata.

Tuttavia, il conteggio dei passi più elevato può includere anche persone che, all’inizio, erano in condizioni di salute migliori, influenzando potenzialmente i risultati. Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Medicine and Science in Sports and Exercise, camminare troppo poco può anche causare resistenza all’esercizio, il che significa che non si bruciano i grassi in modo efficace.

La ricerca ha stabilito che le persone che facevano meno di 5.000 passi al giorno sperimentavano la resistenza all’esercizio, mentre le persone che eseguivano almeno 8.500 passi al giorno non la sperimentavano, il che significa che fare almeno 8.500 passi al giorno è protettivo per la salute. La resistenza all’esercizio ha un impatto negativo sui livelli di trigliceridi, che possono influenzare negativamente la salute del cuore a lungo termine.

Quali sono i vantaggi del conteggio dei passi?

  1. Permette di superare un plateau del livello di fitness. Il modo per superare un plateau di perdita di peso con la camminata o per raggiungere un nuovo obiettivo di passi è quello di apportare modifiche alla routine, cosa che si può fare solo osservando le tendenze per un certo periodo di tempo.
  2. Responsabilizza. Rimanere in linea con gli obiettivi di fitness è molto più facile quando c’è un senso di responsabilità. Il semplice monitoraggio dei passi può far sentire la necessità di muoversi ogni giorno.
  3. Ricorda i progressi. Ci saranno momenti nel nostro percorso di fitness in cui ci giudicheremo per non aver raggiunto gli obiettivi stabiliti nei tempi previsti. Tenere un registro dei nostri passi quotidiani ci aiuta ad apprezzare i progressi e a capire quanta strada abbiamo fatto.
  4. Aiuta a tenere traccia di altri obiettivi di salute associati. È dimostrato che camminare influisce positivamente sulla forma fisica generale, sull’umore, sulla gestione del peso, sull’indice di massa corporea e sulla circonferenza vita. Inoltre, aiuta a mantenere e migliorare la qualità del sonno, poiché essere attivi durante il giorno aiuta a dormire meglio la notte.

Conclusioni

Camminare è senza dubbio uno dei modi migliori per mantenere elevati i livelli di forma fisica e lo stato di salute. Tuttavia, inserire una camminata in uno stile di vita impegnato è difficile. Esistono diversi modi per aumentare il numero quotidiano di passi, come ad esempio camminare tra una commissione e l’altra, camminare durante gli spostamenti, allungare leggermente il percorso mentre si fanno le commissioni, e così via. Tutto il movimento che possiamo fare, in ogni sua forma, ci aiuta a stare meglio.

È qui che entrano in gioco i sensori per il monitoraggio dell’attività fisica.

Neocogita offre da sempre alle aziende la possibilità di sensibilizzare i dipendenti sull’importanza di un corretto stile di vita attraverso seminari formativi e l’utilizzo di specifici sensori che misurano la sedentarietà e i livelli di attività fisica, unitamente alla possibilità di parlare direttamente con un biofeedback specialist per ottenere consigli e obiettivi personalizzati.

Contattaci per maggiori informazioni a riguardo!