La sedentarietà

Quando si parla di sedentarietà si fa riferimento ad uno stile di vita caratterizzato da un insieme di abitudini scorrette, in cui sono scarsamente presenti o del tutto assenti il movimento e una sana attività fisica (non necessariamente sportiva).

Detto in altri termini, la sedentarietà si verifica quando il corpo passa la maggior parte del tempo seduto o sdraiato, e quindi in posizione passiva e inattiva.

Le cause

Le cause dell’eccessiva sedentarietà sono da ricondurre principalmente al lavoro d’ufficio che moltissime persone svolgono, ulteriormente aggravata dal progressivo affermarsi del lavoro da remoto, che ci evita di fare anche quel poco movimento in precedenza richiesto per arrivare in ufficio. L’utilizzo eccessivo dell’auto per compiere qualsiasi minimo spostamento, non fa altro che aggravare i livelli di sedentarietà, che nei Paesi Occidentali mostrano dati non proprio incoraggianti.

Indipendentemente dal motivo che ci spinge ad adottare uno stile di vita sedentario, dobbiamo tenere presente che lo scarso esercizio fisico indebolisce la muscolatura e la struttura ossea, sovraccarica la schiena, riduce l’ossigenazione dei tessuti e degli organi e crea, tra gli altri, problemi attentivi e di riduzione della concentrazione.

Come rilevato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), una vita sedentaria aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e di diabete, incoraggia problemi di sovrappeso e obesità, e può causare ipertensione, osteoporosi, disturbi del metabolismo e problematiche legate all’apparato digerente.

Le tecnologie disponibili

Esistono delle tecnologie sofisticate ma allo stesso tempo di facilissimo utilizzo che consentono di monitorare i livelli di sedentarietà di una persona, permettendo in questo modo l’adozione di protocolli adeguati e la misurazione/quantificazione dei miglioramenti ottenuti.

Neocogita utilizza un dispositivo per l’analisi professionale della sedentarietà e dell’attività fisica. Si tratta di un device di misura molto contenuta da tenere nella tasca dei pantaloni per 5 giorni consecutivi, durante i quali il sensore misura diversi parametri, tra cui il tempo trascorso seduti e quello trascorso in piedi. Fornisce inoltre dei punteggi di rischio e di benessere legati allo stile di vita che la persona conduce.

Al termine dei 5 giorni di misurazione, il sensore fornisce un report molto dettagliato circa le abitudini di vita della persona, evidenziando i punti di forza e quelli di debolezza. Il report viene letto da un esperto di biofeedback, che lo analizza e lo restituisce personalmente a ciascun utente, fornendo dei consigli personalizzati per migliorare il proprio stile di vita, limitando la sedentarietà e aumentando i momenti di attività fisica.

Principali vantaggi del sensore

  • Facile utilizzo
  • Dimensioni contenute
  • Pratico da indossare
  • Report professionale
  • Punteggi di rischio e di salute
  • Consigli personalizzati da parte di uno specialista

Se vuoi ricevere maggiori informazioni circa la possibilità di utilizzare il sensore per la sedentarietà all’interno della tua azienda, contattaci. Ti forniremo tutto ciò di cui hai bisogno per aumentare la qualità di vita dei tuoi collaboratori.