I costi dello stress lavoro-correlato

I luoghi di lavoro sono ormai popolati da lavoratori che lottano invano contro lo stress. Le giornate lavorative si ripetono in modo routinario seguendo sempre lo stesso schema, guidato dalla fretta, dalle scadenze imminenti e dagli imprevisti da gestire in tempo zero.

Ci si sveglia all’alba, magari dopo una notte di sonno di scarsa qualità, si prende un caffè al volo (quando c’è il tempo), ci si mette in auto verso l’ufficio e si dà il via al flusso infinito di meeting e video-call.

Stress e burnout

Il burnout è una sindrome legata allo stress lavoro-correlato, che porta la persona all’esaurimento delle proprie risorse psico-fisiche, con manifestazione di sintomi psicologici negativi (ad es. apatia, nervosismo, irrequietezza, depressione) che possono associarsi a problematiche fisiche come cefalea, disturbi del sonno, disturbi gastrointestinali e molti altri. Il burnout può colpire qualunque lavoratore anche se quelli più esposti al rischio sono coloro che svolgono professioni d’aiuto/sanitarie/d’insegnamento.

I costi

Una review pubblicata nel 2017 su Journal of Occupational Health Psychology ha esaminato il costo dello stress lavoro-correlato per la società. Tra tutti gli studi precedentemente condotti, quindici hanno soddisfatto i criteri di inclusione e sono stati esaminati. Si è osservato che il costo totale stimato dello stress lavoro-correlato che le società devono sostenere è considerevole, e varia da 221,13 milioni di dollari a 187 miliardi di dollari (considerando i 5 paesi presi in esame, ovvero Australia, Danimarca, Francia, Svezia e Stati Uniti). Il costo totale è generato per la maggior parte dalle perdite di produttività (70-90%), mentre i costi sanitari e medici costituiscono il restante 10-30%. I dati esaminati suggeriscono un notevole onere finanziario imposto stress lavoro-correlato alla società.

Cosa possono fare le aziende?

Le aziende devono mettere in atto una vera e propria cultura per prevenire lo stress lavoro-correlato, per due motivi principali:

  1. Per salvaguardare il benessere fisico, mentale e psicologico dei lavoratori
  2. Per non incorrere in costi ingenti che potrebbero essere evitati attraverso strategie di prevenzione

Neocogita offre da sempre diverse soluzioni per la prevenzione e il monitoraggio del wellbeing dei lavoratori.

Lifestyle Assessment

Il Lifestyle Assessment prevede l’utilizzo di un sensore ECG indossabile che registra la frequenza cardiaca (HR) e la sua variabilità (HRV) nell’arco di 72 ore, e fornisce un report molto dettagliato circa il bilanciamento tra stress e recupero, la qualità del sonno e l’attività fisica svolta. La compilazione contestuale di un diario permette inoltre di correlare le risposte psico-fisiche registrate dal sensore con gli eventi quotidiani annotati, al fine di individuare le situazioni che generano maggiormente stress.

Mindfulness e Training cognitivo

Vi è poi la piattaforma Brain Wellness, attraverso la quale è possibile seguire dei protocolli di meditazione mindfulness e di training cognitivo della durata di 4/5 settimane ciascuno. La mindfulness è una pratica particolarmente utile per ridurre lo stress e l’ansia, e per aumentare la resilienza, il perspective taking e le abilità attentive e di focalizzazione. Il training cognitivo è invece molto utile per potenziare le funzioni esecutive, la velocità di elaborazione delle informazioni e la memoria di lavoro.

Evolvity

Evolvity è la soluzione più recente ed innovativa, che si basa sulla tecnologia brevettata Transdermal Optical Imaging (TOI). Si tratta di una scansione del volto della durata di 30” effettuata tramite uno smartphone o una webcam per pc, per rilevare il flusso sanguigno del volto. Un modello predittivo basato su algoritmi di intelligenza artificiale e machine learning esamina poi i dati raccolti per restituire più di 20 parametri vitali (come frequenza cardiaca, pressione arteriosa, indice di stress e molti altri ancora). Oltre all’interfaccia personale dei singoli utenti, vi è una speciale interfaccia amministratore attraverso la quale l’azienda può monitorare, in modo anonimo e aggregato, lo stato di benessere di tutti i suoi dipendenti.

Contattaci per ottenere maggiori informazioni circa i programmi di prevenzione e monitoraggio offerti da Neocogita.

Articoli consigliati

Nell’ambito delle nostre vite sempre più impegnate e con richieste elevate di performance in ogni settore, risulta essenziale capire come i ritmi biologici influenzino le nostre capacità cognitive. Un recente studio condotto da Pablo Valdez, ricercatore presso il laboratorio di psicofisiologia dell’Università di Monterrey (Messico), evidenzia l’importanza dell’interazione tra i ritmi circadiani e l’attenzione, un […]

Il benessere in azienda Nel mondo del benessere aziendale, la promozione di uno stile di vita sano tra i dipendenti è cruciale per migliorare non solo la loro salute fisica, ma anche la produttività e la soddisfazione lavorativa. Un elemento fondamentale in questo contesto è l’incoraggiamento all’attività fisica regolare. Tuttavia, con la proliferazione di dispositivi […]

L’importanza dell’attività fisica per la nostra salute e per il benessere nel luogo di lavoro è ormai indiscussa. Tuttavia, nella frenesia delle nostre giornate lavorative, spesso ci troviamo a rimandare l’allenamento a un “domani” che fatica ad arrivare. E se fosse possibile ottenere benefici significativi per la salute cardiovascolare in meno di un minuto? Questo […]

Vuoi ottenere maggiori informazioni sulla tecnologia TOI™ e sulle possibilità di implementazione in servizi di terze parti?